BCC Banca Centro
Tosti srl
Comune di Siena

tutto sul Palio di Siena e gli altri palii italiani


Pietro Tonnicodi Fotografo
Fit Fighters

Giampaolo Capannoli: "Con la pranoterapia in 4 giorni si risolvono molte cose"


Giampaolo Capannoli:
14/08/2020

"Nel 2008 ho rimesso a posto Silvano Mulas a Fucecchio".

Abbiamo intervistato il pranoterapeuta Giampaolo Capannoli che- oltre a lavorare con le persone- ha avuto occasione di lavorare anche con i cavalli da Palio. Questa è la storia della sua esperienza sul campo.

 

Giampaolo, quando è nata questa tua attività?

"E' nata nel 1995. Notai che i cavalli con il dono che avevo e ho tuttora, quando li guardavo mi seguivano con lo sguardo. Iniziai così questa attività perfezionando la tecnica della catalessi vigile che non è un'ipnosi. Grazie a questa tecnica il cavallo si rilassa e io con le mani riesco a sentire dove ha delle problematiche muscolari. Io sono di aiuto ai veterinari in quanto il cavallo non parlando, non può esternare gli eventuali problemi che ha. Con le mani riesco a sentire dove ci sono eventuali infiammazioni e questo riesco a farlo anche con le persone ovviamente. Diciamo che il cavallo è il mio hobby".

 

Negli anni sappiamo che hai collaborato con tanti fantini..

"Sì, ho collaborato con tanti fantini che negli anni hanno richiesto il mio aiuto per cavalli che qualche volta sono risultati anche vincenti. Ho seguito molti cavalli di qualità. Tre mesi di cure a Mississippi gli sono servite per vincere poi il Palio nell'Oca nel luglio del 2011. Ho seguito anche Istriceddu all'inizio della sua carriera. Mi fu richiesto dalla proprietaria e da Massimo Milani di fare un lavoro sulla testa per poterlo portare in Piazza. Lo seguii per 4-5 sedute e poi fu subito preso in Piazza (agosto 2008 n.d.r). Un altro cavallo che ho seguito è stato Ermellyno (corse nell'agosto del 2007 nell'Onda con Bighino n.d.r). Tutti dicevano che era un cavallo da ippodromo e che non si sarebbe adattato alla Piazza ma poi, con le cure fatte, il cavallo nel giro di un anno era pronto. Ci fu un Palio in era molto considerato dalle dirigenze ma purtroppo si fece male ad un nodello in una sgambatura dopo le Previsite e lì finì la sua carriera di cavallo da Palio. Infine un altro cavallo che ho seguito è stato Gridu, che corse nella Giraffa nell'agosto 2007. Fu Luca Minisini che mi volle nella Giraffa per affiancare il veterinario Massimo Spinelli. Facemmo un buon lavoro: la Giraffa sfiorò la vittoria anche se in quel Palio Brento era molto più esperto. Fui contento perché Massimo mi dette carta bianca: era la prima volta che lavoravamo insieme".

 

Attualmente collabori con qualche contrada?

"Essendo di Siena, non è facile: se fossi nato fuori probabilmente sarebbe stato meno complicato. Io in questo senso sono un professionista: se mi chiamassero non avrei problemi. Io ho avuto delle contrade che negli anni hanno chiesto il mio aiuto".

 

In quattro giorni quanto è possibile fare dal tuo punto di vista per risolvere eventuali problematiche di un cavallo da Piazza?

"Quattro giorni per un cavallo sono pochi dal punto di vista farmacologico. Oggi sono cavalli che fondamentalmente dal punto di vista fisico stanno bene ed hanno un iter in cui sono seguiti. Io come ho già detto sono una figura che può dare una grossa mano al veterinario a livello di dolori. Piazza del Campo è una pista dura ed è chiaro che se ad un cavallo gli metti a posto la testa e gli togli i dolori, lui ti dà il 100%. Posso dirti che in 4 giorni con la pranoterapia si risolvono tantissime cose tra cui eventuali problemi di gestione del cavallo al canape".

 

Come è il tuo approccio quando ti avvicini ad un cavallo?

"C'è da fare una premessa: un cavallo, a differenza delle persone, non ha pregiudizi e le sensazioni negative le sente subito, anche a distanza di kilometri. L'impatto è subito grande perché loro sentono immediatamente questa grossa energia che emano. I cavalli hanno reazioni variegate: qualcuno quando gli metto la mano sopra calcia ed altri invece si buttano giù. A seconda delle reazioni riesco poi a capire come trattare il cavallo. La prima cosa che faccio è quella di rilassarlo e poi successivamente vado a sentire quali sono le parti che hanno più bisogno. Se ci sono infiammazioni particolari, posso mettere qualche ago ma raramente perché faccio praticamente tutto con le mani. Se mi chiamassero il giorno stesso del Palio, non andrei mentre in quattro giorni riesco a dosare bene tutto". 

 

 

Concludendo, parliamo del palio di Fucecchio del 2008 su cui sappiamo che hai un aneddoto da raccontarci...

"Sì, esatto, Silvano Mulas montava in Porta Bernarda. Durante la batteria di qualificazione Alberto Ricceri urtò gli altri fantini e caddero in 5. Silvano quell'anno aveva vinto il Derby di Galoppo a Roma, aveva una frattura scomposta dell'ulna e quando venne al box lo rassicurai. Avevo due ore di tempo per poter lavorare, riuscii a rimettere quest'osso a posto. Mi ricordo che prese solo un antinfiammatorio. Gli feci una fasciatura elastica e andò in pista vincendo un grande Palio con Igor de Mores. Oltre a Fucecchio, ho lavorato ad Asti e a Legnano. Ho lavorato tanto anche in ippodromo ottenendo anche degli ottimi risultati".



Betti editrice
Osteria Permalico
Assemblea Generale
13 giugno 2024 Aquila

Assemblea Generale


Assemblea Generale
05 giugno 2024 Leocorno

Assemblea Generale


Assemblea Generale
04 giugno 2024 Giraffa

Assemblea Generale


Cena del territorio
01 giugno 2024 Leocorno

Cena del territorio


I prossimi appuntamenti
29 maggio 2024 Onda

I prossimi appuntamenti


La lista dei battezzati
26 maggio 2024 Drago

La lista dei battezzati


Consiglio Generale
23 maggio 2024 Civetta

Consiglio Generale


Assemblea Straordinaria
21 maggio 2024 Valdimontone

Assemblea Straordinaria


Assemblea Generale
19 maggio 2024 Lupa

Assemblea Generale


Stalchem
Bar al Solito Posto
Associazione Punto di Vista
WelcHome
Marco Grandi
Spoonriver
Il Palio.org
Palio.be
Toscana Free
Ricordi di Palio
Il Palio Siena
OKSiena