BCC Banca Centro
Tosti srl
Comune di Siena

tutto sul Palio di Siena e gli altri palii italiani


Pietro Tonnicodi Fotografo
Fit Fighters

Luigi De Mossi: "Nel 2021 spero di tornare a celebrare il nostro rito"


Luigi De Mossi:
08/10/2020

Intervista al Sindaco di Siena.

Dopo l'estate del 2020 senza le due Carriere, abbiamo fatto il punto della situazione con il Sindaco di Siena Luigi De Mossi. Questa la nostra intervista.

 

Sindaco, quale è stato il suo primo pensiero quando è stata presa la decisione dell'annullamento delle due Carriere di quest'anno?

"Sicuramente è stato un momento di grave difficoltà. Abituati come siamo ad un ritmo e ad un rito che in maniera molto oliata si protrae dal 1944 fino ad oggi, essere il primo Sindaco che deve prendere una decisione in ordine a non correre il Palio, non è stato di poco conto. Un altro aspetto da tenere conto è stato che le Contrade hanno dato un grosso contributo a tenere la Città in salute e senza rischi. Mi è dispiaciuto non solo perché il nostro rito non è stato celebrato nelle forme consuete, ma anche perché le Contrade si meritavano più che mai in questo momento di poter celebrare la loro Festa. Il secondo dato è come ho sempre detto legato al fatto che il Palio è una festa di popolo, non è soltanto una corsa di cavalli. Fare un Palio senza il suo protagonista principale cioè il popolo senese per me avrebbe poco senso. Non è che possiamo correre il Palio a Pian delle Fornaci. Forse altri tipi di manifestazioni che non hanno nulla a che vedere con la nostra possono essere svolte anche in altri ambiti e in altre modalità: il Palio o si fa come Festa di popolo altrimenti forse non merita farlo".

 

Lei ha sempre ribadito che la decisione dell'annullamento è stata condivisa dalle 17 Contrade...

"Sì, la decisione è stata mia ma devo dire che c'è stata unanimità di consenso da parte delle Contrade, del Rettore del Magistrato e del Decano dei Capitani. Questo fa onore perché è il senso della condivisione. Io avrei potuto prendere una decisione che poteva essere anche contrastata. Il Comune è l'ente organizzatore del Palio quindi può decidere di annullarlo in qualunque momento. L'importanza della decisione non è chi ha deciso quanto il fatto che tutti erano d'accordo sul non farlo".

 

In questo periodo si è riscoperto il valore sociale delle Contrade che hanno supportato l'Amministrazione...

"Ci hanno supportato molto, è vero. Hanno supportato gli anziani e hanno distribuito le mascherine: hanno fatto tante cose. Hanno inoltre tenuto una luce accesa sul territorio infatti, nonostante ci sia stato un arretramento nei rapporti sociali e che ci fossero dei problemi in alcune zone, le Contrade sono tornate ad esercitare il loro ruolo che non è soltanto di tenere aperta la Società, ma è anche di presidio sul territorio. Questo ha fatto sì che siamo riusciti a tenere la Città al di fuori da alcuni episodi di maleducazione".

 

Tanti senesi si stanno chiedendo se nel 2021 sarà possibile fare i Palii e le Feste Titolari nelle forme consuete. Sappiamo che ovviamente è prematuro dire qualcosa di certo ma può darci un suo punto di vista, anche a fronte anche della situazione attuale?

"Il mio punto di riferimento in questi casi è Rino Rappuoli. Ovviamente io prenderò le decisioni che mi competono perché le devo prendere. Le decisioni sono soprattutto di natura sanitaria. Io ho fiducia estrema in Rappuoli che è un professore di grandissimo livello. Ci sentiamo spesso per sapere non tanto a che punto siamo con il vaccino ma con gli antivirali e con le medicine. Io spero che riescano ad isolare un antivirale entro la fine dell'anno e a testarlo sull'uomo entro un paio di mesi o tre. Vorrei avere una medicina, un anti virale per poter curare il Covid 19 e farci ritornare a celebrare il nostro rito con tutte le precauzioni del caso. La mia valutazione è esclusivamente sanitaria poi è chiaro che in questo momento mi pare che il Governo abbia preso delle decisioni gravi quindi c'è anche questo aspetto da valutare. Noi come mentalità siamo una repubblica però siamo inseriti in uno Stato ed anche nella Comunità Europea".

 

I 17 Capitani hanno fatto delle richieste in merito al nuovo Protocollo: dobbiamo aspettarci delle novità già entro la fine del 2020?

"Ci stiamo lavorando, sui tempi ancora non posso dire nulla perché devo parlare con l'Ufficio Palio. So che i Capitani vorrebbero un'accelerazione con una serie di appuntamenti che in qualche modo "scaldino" il clima anche in tempi diversi. Quello che è possibile fare lo faremo anche se al momento non sono in grado di dire i tempi di questa tipologia di decisione". 

 

Da senese è orgoglioso di come le Contrade hanno affrontato questo difficile anno?

"Decisamente e l'ho detto più volte. Credo che ci sia stato un grandissimo senso di responsabilità e, se in questo periodo abbiamo avuto un afflusso importante di turisti, è perché la Città è rimasta sana. Certamente i primi ad essere stati propositivi sono stati proprio i cittadini senesi che hanno dimostrato un grande rispetto ed una grande capacità di adempiere a quelli che erano gli obblighi previsti dal Governo ed anche da questa Amministrazione". 

 

In virtù della situazione economica portata dall'emergenza Covid, secondo il suo punto di vista le contrade dal 2021 potrebbero pensare di "calmierare" i costi legati al Palio?

"Sulle attività interne delle contrade non metto bocca perché ognuno ha la sua propria responsabilità. Certo, sicuramente anche questo sarebbe un segnale positivo perché il tema del rapporto con i commercianti è importante. E' chiaro che se c'è una diminuzione fortissima di quello che può essere un Banchetto o una cena in contrada, si rischia anche di fare anche una concorrenza un pò indebita a quelli che sono i normali commercianti, ristoratori e bar. Il tema è delicato: indipendentemente dal valore che possiamo dare alle cene, il tema vero credo sia eventualmente non tanto di diminuire i costi delle cene quanto quello di impiegare quei soldi per sostenere le famiglie e le persone più bisognose all'interno delle contrade e di tutta la comunità senese. Credo inoltre che bisogna rispettare le esigenze del comparto della ristorazione che ha subito contraccolpi molto forti, nonostante Siena sia stata in una "bolla positiva" rispetto alle altre Città d'arte".  



Betti editrice
Osteria Permalico
Assemblea Generale
13 giugno 2024 Aquila

Assemblea Generale


Assemblea Generale
05 giugno 2024 Leocorno

Assemblea Generale


Assemblea Generale
04 giugno 2024 Giraffa

Assemblea Generale


Cena del territorio
01 giugno 2024 Leocorno

Cena del territorio


I prossimi appuntamenti
29 maggio 2024 Onda

I prossimi appuntamenti


La lista dei battezzati
26 maggio 2024 Drago

La lista dei battezzati


Consiglio Generale
23 maggio 2024 Civetta

Consiglio Generale


Assemblea Straordinaria
21 maggio 2024 Valdimontone

Assemblea Straordinaria


Assemblea Generale
19 maggio 2024 Lupa

Assemblea Generale


Stalchem
Bar al Solito Posto
Associazione Punto di Vista
WelcHome
Marco Grandi
Spoonriver
Il Palio.org
Palio.be
Toscana Free
Ricordi di Palio
Il Palio Siena
OKSiena