BCC Banca Centro
Comune di Siena

tutto sul Palio di Siena e gli altri palii italiani


Fit Fighters
L'Arsneon Toscana

Il nostro omaggio a Giuliano Brandini: la storia di Oppio e Quarnero


Il nostro omaggio a Giuliano Brandini: la storia di Oppio e Quarnero
21/04/2021

Rendiamo omaggio al proprietario di cavalli scomparso ieri.

Giuliano Brandini è stato proprietario di tanti cavalli da Palio. Oggi per rendergli omaggio al meglio vi parliamo dei due che hanno vinto il Palio: Quarnero e il grigio Oppio.

Quarnero è nato nel 1989 nell'allevamento di Antonio Quidacciolu presso Olbia. In Piazza del Campo esordì nella Tratta del Palio del 2 luglio 1994 in cui fu montato da Luca Paladini. In quella Tratta fu escluso dalla scelta dei Capitani per veto veterinario.

Ad agosto dello stesso anno vinse la batteria montato da Gianluigi Mureddu. Fu scelto dai Capitani e andò in sorte all'Aquila che lo affidò a Claudio Naldi detto Imolino dopo che nelle prime due prove era stato montato dal grande Aceto. "Mi misi in testa di buttare giù al primo Casato la Pantera con Bucefalo ma non ce la feci e caddi. Peccato perché Quarnero era un buon cavallo anche se era stato castrato da poco e gli mancavano un pò di kili"- ha dichiarato Claudio Naldi nella nostra intervista-.

L'anno seguente, nel luglio del 1995, andò in sorte al Drago che lo affidò a Massimo Donatini detto Stoppa. Quello fu un Palio incolore per Quarnero che ad agosto dello stesso anno non fu prescelto dai Capitani.

L'occasione del riscatto per il baio arrivò nel luglio del 1996 quando fu assegnato all'Oca che lo affidò al giovane Luigi Bruschelli detto Trecciolino. Nonostante una partenza non nelle prime posizioni, Quarnero mise in luce la sua grande potenza. Interpretato alla perfezione da Trecciolino che riuscì a nerbare prima la Torre e poi il Valdimontone, al terzo giro con un prepotente recupero, riuscì a guadagnare la testa e a vincere uno stupendo Palio. Per Quarnero fu dunque la prima vittoria al terzo Palio corso mentre Trecciolino iniziò il suo percorso che lo porterà a dominare per buona parte degli Anni Duemila.

Ad agosto del 1996 Quarnero fu di nuovo assegnato all'Oca che lo affidò di nuovo a Trecciolino. L'occasione del Cappotto era ghiotta ma - contrariamente alle attese- la prestazione in quell'occasione fu abbastanza incolore. 

L'anno successivo, nel luglio del 1996, fu di nuovo prescelto dai Capitani e andò in sorte alla Civetta che lo affidò a Massimino. Quarnero anche in quell'occasione non partì benissimo ma, grazie alla sua grande potenza, stava iniziando la sua consueta rimonta. Al secondo giro al Casato una traiettoria troppo stretta portò purtroppo alla caduta di Massimino e il Palio di Quarnero finì di fatto lì. Senza quella caduta probabilmente Quarnero avrebbe potuto lottarsi fino in fondo la vittoria del Palio.

Arriviamo al Palio del 16 agosto 1997 che consacrò Quarnero nella leggenda del Palio. Fu assegnato alla Giraffa che lo affidò al Pesse, a luglio vincitore per la Contrada di Via delle Vergini con Penna Bianca. Quarnero partì in sesta posizione ma iniziò subito a rimontare posizioni, grazie anche alla maestria di Giuseppe Pes. Al terzo giro a San Martino Quarnero era secondo dietro alla Torre con Cianchino e Votta Votta. Al terzo Casato la Torre cadde mentre la Giraffa dall'esterno riuscì a passare e a vincere uno stupendo Palio portando il Cappotto in Provenzano. Per Quarnero fu il secondo Palio vinto su 6 corsi e immensa fu la soddisfazione per Giuliano Brandini che lo vide ancora una volta trionfare sul Campo.

Dopo quella vittoria Quarnero partecipò alla Tratta del Palio Straordianario del 2000 ma non fu prescelto. Morì nel 2012 all'età di 23 anni.

Parliamo ora del grigio Oppio, cavallo che è stato protagonista fino all'ultimo Palio corso finora: quello dell'agosto del 2019. Nacque nel 2007 in terra senese da Bombolino e Afara, cavalla di proprietà sempre di Giuliano Brandini che aveva corso un Palio nel luglio del 2004.

Esordì a 5 anni in occasione delle Prove di Notte del luglio 2012 montato da Andrea Coghe detto Tempesta. Nell'agosto del 2013 dopo la Tratta in cui fu interpretato da Giuseppe Angioi, fu prescelto dai Capitani e andò in sorte al Nicchio. Fu montato da Trecciolino. Partì in quarta posizione e al secondo San Martino Trecciolino cadde. Da scosso l'esordiente Oppio guadagnò la seconda posizione ma non riuscì a superare l'Onda che vinse quel Palio. Fu comunque un esordio molto positivo per il grigio che mise in evidenza le sue grandi doti di galoppatore.

L'anno seguente, nel luglio del 2014 fu di nuovo prescelto dai Capitani. Andò in sorte al Drago che lo affidò al fantino di Contrada Alessio Migheli. In occasione della terza prova, per una partenza falsa, Alessio Migheli cadde a San Martino infortunandosi. A quel punto il Drago affidò il grigio alle mani esperte di Alberto Ricceri detto Salasso. 

Il Drago partì in quinta posizione ma in breve Oppio riuscì a rimontare posizioni arrivando alle spalle della battistrada Aquila con Gingillo e Polonski. Al terzo giro alla Mossa ci fu il sorpasso decisivo che portò Oppio e Salasso alla vittoria del Palio. Il grigio riuscì dunque a vincere al secondo tentativo.

Ad agosto dello stesso anno fu di nuovo prescelto dai Capitani e andò in sorte al Leocorno montato da Gingillo. Quello fu un Palio sfortunato per Oppio con la vittoria della Civetta con Brio e Occolé. 

Dopo quel Palio ad agosto del 2015 e a luglio del 2016 non fu prescelto. Ad agosto del 2016 andò in sorte all'Aquila che lo affidò a Tittia. Nonostante l'ostacolo subito in partenza dalla Pantera, Oppio arrivò nelle prime posizioni ma non riuscì a conquistare la vittoria.

Dopo altre esclusioni da parte dei Capitani arriviamo al Palio del 16 agosto 2019 in cui il 12enne Oppio ha corso il suo ultimo Palio nell'Istrice con Andrea Coghe. Sicuramente è stato un cavallo che per le sue qualità avrebbe meritato qualcosa di più in Piazza del Campo e grande merito va a Giuliano Brandini che lo ha allevato.

 

Foto: ww.ilpalio.org



Assemblea Generale
04 maggio 2021 Lupa

Assemblea Generale


Elezioni
18 febbraio 2021 Bruco

Elezioni


Assemblea Generale
15 gennaio 2021 Chiocciola

Assemblea Generale


Figuriamoci Siena
COMOLAS
Ditta Chiti Andreini
Bar al Solito Posto
Associazione Punto di Vista
WelcHome
Marco Grandi
Tonnicodi
ISiena
Dolci di Forno
Spoonriver
Il Palio.org
Palio.be
Toscana Free
Ricordi di Palio
Il Palio Siena
OKSiena