BCC Banca Centro
Comune di Siena

tutto sul Palio di Siena e gli altri palii italiani


Pietro Tonnicodi Fotografo
Fit Fighters
CLOU Originals
L'Arsneon Toscana

Riccardo Santini: "In futuro non è detto che non si possa vedere un nuovo Ribot"


Riccardo Santini:
31/12/2022

Intervista all'allenatore della Razza Dormello Olgiata. 

Abbiamo intervistato Riccardo Santini, allenatore della scuderia Razza Dormello Olgiata, fondata dal Marchese Mario Incisa della Rocchetta e da Federico Tesio e che ha dato i natali a Nearco e Ribot, uno dei cavalli più forti di tutti i tempi. La giubba bianca con croce di Sant'Andrea rossa rappresenta la storia dell'ippica italiana e la Tenuta San Guido di Bolgheri (Livorno) è un'assoluta eccellenza, anche nel campo enologico (il vino Sassicaia nasce a Bolgheri. Per ulteriori approfondimenti sulla storia della scuderia Dormello Olgiata potete cliccare qui.

 

Riccardo, da quanto tempo lavori per la Dormello Olgiata?

"Dall'agosto del 2015 quindi sono 6 anni e mezzo".

 

Senti la responsabilità di rappresentare una scuderia così importante?

"Certo, quando i cavalli devono andare a correre c'è l'onere di portare in pista questa giubba. E' indispensabile avere un occhio di riguardo, sia nella presentazione del cavallo che nella scelta degli animali che devono scendere in pista".

 

Com'è la tua giornata tipo a Bolgheri?

"Come tutti gli allenatori del Mondo, al mattino vado presto in scuderia, visiono il materiale e seguo i cavalli nelle uscite. Io sono una persona a cui piace "vivere la scuderia" e nel pomeriggio, mentre i ragazzi accudiscono i cavalli, faccio un altro giro per vedere tutte le situazioni. Come ho già detto, mi piace lavorare in prima linea e partecipare in maniera molto attiva alla vita di scuderia".

 

Sappiamo che avete 3 piste in erba e 2 in sabbia: un ambiente ideale per poter lavorare al meglio...

"Meglio di così è veramente difficile: abbiamo una dirittura in erba, una pista circolare in erba di circa 2000 metri e un altro anello di 2200 che potrebbe essere quasi un ippodromo". 

 

Quanti cavalli avete in scuderia e quante persone siete in totale a lavorarci?

"Abbiamo circa 25 cavalli e 16 yearling in allevamento. Nella scuderia siamo in 14 anche se l'azienda è molto grande ed è impegnata in molti settori". 

 

Quali sono secondo te le caratteristiche che deve avere un buon allenatore di cavalli da corsa?

"Questa è una domanda difficile. Io sono riuscito a trasformare la mia passione in un lavoro e lo vivo in maniera particolare. Secondo me è fondamentale vivere la scuderia, questo è un lavoro che viene fatto con gli occhi e con lo sguardo per carpire ogni dettaglio che può fare la differenza nel lavoro dei cavalli. Io mi ritengo della "vecchia scuola" perché ho fatto in tempo a conoscere la parte affascinante di questo lavoro. Credo che oggi, pur essendo sempre un lavoro affascinante, si sia un pò degradato per l'impoverimento generale dell'ippica. Per resistere bisogna cercare di fare ancora di più". 

 

Come vedi il futuro dell'ippica italiana?

"Purtroppo non sono molto ottimista, servirebbero i proprietari che però sono stati allontanati dagli ippodromi e dalle scuderie. E' una situazione difficile, io ho avuto la fortuna di arrivare alla Dormello Olgiata e avrei difficoltà a vivere in un ambiente "normale". Con così pochi soldi al traguardo, come si fa a chiedere ai proprietari di investire?. Sono comunque convinto che basterebbe poco per "riaccendere la fiamma" perché la passione per i cavalli c'è. E' vero che un cavallo ha un costo ma, con una situazione così incerta, coinvolgere i proprietari è davvero difficile". 

 

Con i vostri cavalli andate a correre anche all'estero?

"Se dovesse capitare il cavallo giusto, lo faremmo volentieri. Per adesso abbiamo cercato di rialzare il livello qualitativo della scuderia e speriamo che in futuro possa venire fuori un soggetto che possa permetterci di ben figurare oltre i confini nazionali".

 

Sappiamo che quest'anno la vostra giubba è stata indossata da Silvano Mulas che sarà con voi anche nel 2023: come siete arrivati alla sua scelta?

"Sì, lo scorso anno è finito il rapporto con Carlo Fiocchi e abbiamo optato per Silvano. Lo abbiamo scelto per garantirci la stessa monta e per non andare sempre a cambiare fantino in ogni corsa". 

 

A Bolgheri ci sono tutt'ora dei cavalli con lo stesso sangue di Ribot e Nearco...

"Purtroppo quelle linee sono un pò in decadenza infatti questo è un pò il problema generale della scuderia. Le femmine sono un pò anziane, adesso abbiamo provato a mettere le figlie in razza. Sono linee di sangue che stiamo provando a risollevare ma la cosa è molto ardua".

 

Un tuo bilancio della stagione di corse? 

"Lo scorso anno non siamo andati benissimo perché due cavalli su cui puntavamo molto non sono andati come ci aspettavamo. Quest'anno ci siamo rifatti con due cavalli molto positivi (Alsini e Tempesti) che hanno fatto molto bene". 

 

Sappiamo che un pò di tempo fa è venuto a Bolgheri anche l'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri...

"Sì, è venuto circa un anno fa a trovarmi, siamo amici. Lui è sempre stato un grande appassionato di cavalli".

 

Secondo te si potrà vedere in futuro un nuovo Ribot o un nuovo Nearco?

"Non è detto che non possa accadere, può darsi che piano piano con il tempo la cosa possa prendere un indirizzo diverso. Purtroppo sono state fatte decadere tutte le regole imposte da Mario Incisa e da Federico Tesio quindi quando non si rinnova e ci si fossilizza troppo sulle cose vecchie, c'è sempre un decadimento. Speriamo che in futuro possa esserci un cambio di indirizzo che potrebbe portare a qualcosa di piacevole".

 

Foto: Enrico Querci



Betti editrice
Osteria Permalico
Pizza in società
04 febbraio 2023 Leocorno

Pizza in società


I prossimi appuntamenti
03 febbraio 2023 Selva

I prossimi appuntamenti


I prossimi appuntamenti
29 gennaio 2023 Selva

I prossimi appuntamenti


Assemblea Generale
28 gennaio 2023 Chiocciola

Assemblea Generale


Leco in Baita
24 gennaio 2023 Leocorno

Leco in Baita


I prossimi appuntamenti
21 gennaio 2023 Selva

I prossimi appuntamenti


Assemblea Generale
21 gennaio 2023 Aquila

Assemblea Generale


Tombola a premi in Società
20 gennaio 2023 Leocorno

Tombola a premi in Società


Apicultura Patrone
COMOLAS
Bar al Solito Posto
Associazione Punto di Vista
WelcHome
Antica Siena
Marco Grandi
Spoonriver
Il Palio.org
Palio.be
Toscana Free
Ricordi di Palio
Il Palio Siena
OKSiena